Domenica, 16-06-2024
Iscriviti alla newsletter

Ricerca Lavoro
RSS
Feed Entries
JB Cookies
  • AVEVAMO RAGIONE QUANDO CRITICAVAMO IL PROCESSO DI DIGITALIZZAZIONE DEL PAESE

    agenda digitale italianaPiù volte la nostra Associazione prese posizione in merito al processo di digitalizzazione del nostro Paese esprimendo alcune volte delle osservazioni critiche sui sistemi organizzativi e tecnologici nonchè sull'utilizzo delle risorse umane e finanziarie per adeguare e far crescere l'Italia in un'ottica di forte ammodernamento e di efficienza, tuttavia molte volte le nostre proposte passarono inalscoltate (cfr. http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/03/agenda-digitale-la-rivoluzione-finora-non-ce-italia-avanti-a-passo-di-lumaca/1836163/).
    Ora rileviamo però che dall'autorevole studio effettuato dalla School of Management del Politecnico di Milano (www.osservatori.net), presentato a Roma in occasione del convegno “Pubblico e privato: un patto per l’Italia digitale”, emerge una situazione di forte ritardo nella digitalizzazione dell'Italia rispetto agli altri paesi europei ripresa anche dalla Associazione Italian Digital Revolution di cui sotto riportiamo gli interessanti rilievi.

    *********************************

  • Come condividere in sicurezza il contenuto di caselle PEC

    logo concentrazioneIn pochi anni la Posta Elettronica Certificata ha conquistato la ribalta ed è diventata il canale standard per comunicare tra tutti i titolari di una partita IVA, che sia di un ente pubblico, aziendale o di un professionista.

    La fatturazione elettronica, obbligatoria dal prossimo anno, intensificherà il traffico, che non potrà più essere gestito con semplici programmi di posta.

    Dal costante ascolto delle esigenze dei nostri clienti abbiamo rilevato che, contestualmente alla diffusione delle comunicazioni pec, sono emerse nuove esigenze, soprattutto nei contesti in cui molteplici persone dello stesso ente/ufficio devono poter accedere a questo prezioso strumento.

  • IDC CIO Forum 2023

      Il ruolo dei CIO? Governare una IT pervasiva 

    IDC prevede che nei prossimi anni il CIO accrescerà il proprio ruolo gestendo una IT che comprenderà l'IT tradizionale, le LOB, i partner dell'ecosistema, i clienti e, in misura crescente, l'AI, l’automazione e l'analisi intelligente dei dati

    Il 23 novembre di scena a Milano l’IDC CIO Forum 2023

     

    MILANO, 19 ottobre 2023 – In un'epoca di estrema instabilità geopolitica ed economica, sempre più organizzazioni si stanno rivolgendo alla tecnologia per restare competitive. Il mondo è entrato nell'economia digitale tra ondate di instabilità e le aziende stanno impiegando la tecnologia per difendersi dall'inflazione, dalla carenza di personale, dalle sfide operative e dai processi obsoleti.

    I CEO intervistati da IDC indicano che i ricavi derivanti dai prodotti e servizi digitali passeranno a oltre il 40% entro il 2027. Guidare un'azienda digitale è quindi il prossimo passo verso l'impresa del futuro.

  • IDC Industry Day 2023

     idc bannersecurityforum2023

    Dare voce ai nuovi valori di clienti, consumatori e cittadini

    Dal finance al manufacturing, dalle telecomunicazioni alla PA,

    fare ecosistema è oggi indispensabile per stimolare l'innovazione delle imprese italiane 

    e per affrontare le trasformazioni in atto in ogni settore.

     

    A Milano e a Roma gli IDC Industry Days 2023

     MILANO, 25 agosto 2023 – Per avere successo, le imprese e le organizzazioni dei principali settori italiani devono oggi dare voce ai nuovi valori dei clienti, dei consumatori e dei cittadini, ma anche dei dipendenti e degli stakeholder, operando insieme in un ecosistema interconnesso con attività sempre più data-driven e modelli di business sempre più digitali, usando la tecnologia come leva competitiva. Dal finance al manufacturing fino alle utility, dalle telecomunicazioni alla Pubblica Amministrazione, fare ecosistema è indispensabile per stimolare l'innovazione dei prodotti e servizi offerti e per affrontare le trasformazioni in atto.

  • Il progetto di Piacentini per la trasformazione digitale nella P.A.

    logo agid
    Plaudiamo a quanto vuole mettere in atto Diego Piacentini - Agenzia per l'Italia Digitale - e riportiamo le sue intenzioni  pubblicate al seguente indirizzo: 

    http://www.wired.it/attualita/politica/2016/12/19/diego-piacentini-programma-trasformazione-digitale/ .

     

     

     

  • L’impatto del GDPR sulla spesa in sicurezza IT in Italia

    idc intestazione 2018 

    ll picco della spesa in sicurezza IT trainata dal GDPR avverrà nel 2019, prevede IDC,con investimenti che nelle aziende italiane sfioreranno i 230 milioni di dollari .

    Appuntamento il 10 maggio a Milano con l’IDC Security Conference 2018 

    MILANO, 5 aprile 2018 – Le analisi di IDC evidenziano come la spesa in sicurezza IT da parte delle imprese europee e italiane sia già - e lo sarà ancor di più in prospettiva - influenzata dall’entrata in vigore del GDPR il 25 maggio 2018. L’adeguamento alla regolamentazione europea sulla protezione e il trattamento dei dati avviene in un contesto di evidente e forte evoluzione, in cui non solo una parte sempre più importante dell’IT risiede al di fuori del perimetro aziendale, ma vanno anche sbiadendo sempre di più i confini tra ambienti fisici e digitali.

  • La nostra proposta per la piattaforma contrattuale per Informatici pubblici

    18042008
    E' disponibile la proposta di piattaforma contrattuale, per gli Informatici del Pubblico Impiego,  da noi elaborata e da utilizzarsi per la tornata contrattuale che si sta aprendo.

    Per prenderne visione collegarsi al seguente link:  
    http://www.anipa.it/cms/index.php?option=com_content&view=article&id=19&Itemid=36.

    Sono gradite osservazioni e/o proposte da inviarsi all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     

  • Poli europei di innovazione digitale

    mise trasformazione digitale
    Come appreso dal Ministero per lo sviluppo economico dalle ore 8 del 10 settembre e fino alle ore 19 del 24 settembre 2020, sarà aperta la procedura di preselezione nazionale per l’istituzione della rete europea di Poli europei di innovazione digitale.

    E' quanto prevede il decreto del Ministero dello Sviluppo economico con cui vengono resi noti i criteri e le modalità di presentazione delle domande e dei progetti da finanziare.

    Per maggiori informazioni cliccare qui(mise.gov.it)

    Fonte: Ministero dello sviluppo economico

  • Strategia digitale : il progetto ULTRANET

    mise bandaultralarga 07102020Il progetto Ultranet “Banda ultralarga, Italia ultramoderna” ha l'obiettivo di favorire la conoscenza e la diffusione della Banda ultralarga (BUL) come strumento di sviluppo territoriale, attraverso iniziative rivolte alle imprese, agli operatori economici e ai cittadini.
    In questo modo, il sistema camerale intende contribuire alla riduzione del ritardo digitale accumulato dal nostro Paese, quart’ultimo nella classifica dei 28 Stati dell’Unione europea secondo il Digital Economy and Society Index 2017. Ultranet, quindi, affiancherà l’azione del Governo prima di tutto, ma non solo, nelle cosiddette “aree bianche” (quelle in cui nessun operatore è interessato a investire nei prossimi tre anni e che sono quindi oggetto dell’intervento pubblico).

    (Fonte Ministero dello sviluppo economico - articolo completo su https://ultranet.camcom ).



  • tNotice per l'invio delle Certificazioni Uniche

    logo tnotice

    tNotice, la Raccomandata Elettronica, certificando l' invio, la ricezione e il contenuto della comunicazione, può essere un utile e vantaggioso strumento anche per l'invio delle Certificazioni Uniche, destinate a dipendenti e collaboratori.
    Il nuovo anno può essere l'occasione per implementare l'uso del servizio che, attraverso il suo processo totalmente digitale (notifica su e-mail o attraverso un SMS sul proprio cellulare), apporta innovazione e semplificazione nelle aziende che lo scelgono.
    Per tutti gli associati ANIPA le condizioni sono ancora più vantaggiose e sono riportate nella Convenzione già sottoscritta tra ANIPA e tNotice.
    Per maggiori informazioni sul servizio consulta la convenzione e l'informativa.
     
     
  • Varato il Piano Triennale per l'Informatica nella PA 2020-2022

    sequenza bit
    E' disponibile il nuovo documento di indirizzo strategico che accompagna la trasformazione digitale del Paese, la presente edizione rappresenta la naturale evoluzione dei due Piani precedenti: laddove la prima edizione poneva l’accento sull'introduzione del Modello strategico dell’informatica nella PA e la seconda edizione si proponeva di dettagliare l’implementazione del modello, il Piano Triennale 2020-2022 si focalizza sulla realizzazione delle azioni previste, avendo - nell'ultimo triennio - condiviso con le amministrazioni lo stesso linguaggio, le stesse finalità e gli stessi riferimenti progettuali. (Fonte AgId -www.agid.gov.it).

    Piano Triennale per l'Informatica nella P.A. 2020-2022(www.agid.gov.it)

Eventi e Corsi

 

Logo GlobalRiskForum 2024

GLOBAL RISK FORUM
11 e 12 giugno 2024
Milano (Allianz MiCo)
Fiera Milano - Business International

Università UNINETTUNO

A.N.I.P.A - C.F. 97080070580 - Presidente: Raffaele Pinto - Webmaster: Piero Gauna
Riproduzione riservata salvo consenso
Contatti: anipa@anipa.it - anipa@pec.anipa.it